MANIFESTO

#63

CHANGE OF SPACE

MARTIN MARGIELA

2021.10.20

Text by MUSE Team

Dal 20 Ottobre fino al 2 Gennaio 2022, Martin Margiela presenta la sua prima mostra nelle vesti di artista presso Galerie Lafayette Anticipations, nel quartiere del Marais di Parigi.

 

Continua a farci riflettere sulla visione cha abbiamo del mondo. Il passare del tempo e i segreti, sono fattori che contribuiscono al suo lavoro e ci fanno cambiare prospettiva sulle sue opere. Andando contro ai valori di oggi, Martin Margiela riesce a coltivare l’eterno mistero, l’ossessione per l’anonimato, del discreto vivere, degli oggetti trascurati, dei posti e eventi inosservati. Lui li eleva ad una nuova realtà.

– Rebecca Lamarche-Vadel, Direttore di Lafayette Anticipations and curatrice della mostra.

L’esposizione include più di 40 lavori sui cui Margiela ha lavorato negli anni successivi dal suo abbandono nell’industria moda. Una serie di installazioni, sculture, collage, dipinti e filmati creati appositamente per fondere opere e setting insieme, rendendo l’intera mostra anch’essa un’opera d’arte stessa. Così facendo, riuscendo ad esprimere il concetto di trasformazione continua. Anche come artista, Margiela continua a valorizzare la forma anatomica umana, assenza del passare del tempo e dell’anonimato. Questi temi rendono la mostra una ricerca dell’esistenza, che non vede mai un vero e proprio inizio o fine degli oggetti e dei corpi, dettando l’importanza dell’incompleto come bisogno per trasformarsi.

JUST READ ART

2024.05.17

Il Guggenheim Museum di New York presenta Jenny Holzer: Light Line, un’interpretazione rivisitata dell’installazione storica dell’artista del 1989, considerata un capolavoro dell’arte testuale.

FASHION

Letter to the Future

2024.05.16

Elementi come la decostruzione, l’asimmetria e l’androginia sono testimoni dell’influenza straordinaria di Yohji Yamamoto nella moda contemporanea. La nuova mostra negli spazi di 10 Corso Como presenta un percorso di corrispondenze tra le riflessioni del designer sul senso del futuro e una selezione di capi di archivio volti al superamento della dimensione cronologica.

TALK

UNVEILING Fotinì Peluso

2024.05.13

Il mare diventa veicolo per spostarsi ma anche di incontri tra persone, di raggiungimenti di mete e di partenze. Fotinì Peluso, classe 1999, diventa protagonista nel ritmo incalzante della Cruise di Chanel per l’Estate 2024, concepita e realizzata sotto al cielo plumbeo della costa francese.

CULTURE

STEVE MCQUEEN: BASS

2024.05.10

La nuova mostra di Steve McQueen al Dia:Beacon di New York utilizza solo gli elementi strutturali più basilari del cinema per offrire un’esperienza che parla sia del passato che di nuovi modi di essere: la luce e il suono.

EXHIBITION

TESTAMENT TO YOUTH

2024.04.29

Dopo aver studiato presso l’Accademia degli Antwerp Six, Willy Vanderperre intraprende la carriera di fotografo. Da Raf Simons e Dior fino a Jil Sander e Prada, il fotografo belga ha costruito da una rigida educazione religiosa e della solitudine adolescenziale il motore della propria sfera creativa.