MANIFESTO

#63

CHANGE OF SPACE

THINKING DESIGN, MAKING DESIGN

2023.04.19

Text by Lucrezia Sgualdino

TYPE-V Nature Architects Projects by A-POC ABLE ISSEY MIYAKE

 

Issey Miyake presenta in occasione della Milano Design Week 2023 un nuovo progetto in collaborazione con Nature Architects, esplorando il ruolo del design nella sua struttura, materialità e produzione. 

I sistemi produttivi di A-POC ABLE ISSEY MIYAKE incontrano le ultime soluzioni di design della Nature Architects, società che sviluppa in collaborazione diretta con l’Università di Tokyo algoritmi di design, lavorando a funzionalità che vanno oltre quelle dei prodotti convenzionali e utilizzando tecnologie innovative insieme a meta-materiali. Questi ultimi sono ricreati con proprietà differenti rispetto a quelle che gli apparterrebbero in natura, la parola stessa è una combinazione di “meta” e “materiale”, che significa letteralmente “oltre la materia”. Il progetto tratta un unico grande processo di realizzazione, esplorando il potenziale e ogni possibile innovazione di “a piece of cloth” attraverso una serie di prototipi. Per l’occasione è stato adattato alla tecnica Steam Stretch di A-POC ABLE ISSEY MIYAKE lo schema innovativo dei Direct Functional ModelingTM. I DFM sono gli algoritmi di design che permettono di determinare la forma di un prodotto attraverso processi che mettono al centro le esigenze del consumatore, ottimizzando l’andamento della produzione e rendendo non più necessario l’intervento umano.

“Attraverso la collaborazione con A-POC ABLE ISSEY MIYAKE, insieme abbiamo sviluppato un tessuto in grado di trasformarsi in una forma tridimensionale grazie alla sola applicazione del calore. Le proprietà di questo tessuto lo hanno reso adatto alla creazione di una giacca che richiede un numero minimo di cuciture.”

– Nature Architects

Per raccontare in maniera più approfondita la ricerca portata avanti dai due brand, sono presentati alcuni prototipi ottenuti da un unico pezzo di tessuto, quali un abito e una giacca per il settore moda, e altri pezzi di arredamento, design e illuminazione. L’integrazione di meta-materiali nel processo ideato dal sistema integrato di design e produzione A-POC, acronimo di A Piece Of Cloth, permette una varietà di plissettatura e lavorazioni che prima non poteva essere considerata. A-POC è stato originariamente lanciato nel 1998 con la programmazione informatica di una macchina per maglieria o tessitura che integra tutte le informazioni e gli elementi necessari alla progettazione e realizzazione di un capo in un solo passaggio. È dal 2021 che Yoshiyuki Miyamae, designer di Issey Miyake, lavora a stretto contatto con il suo team di ingegneri e professionisti di diversi settori creativi ed industriali, per individuare innovative potenzialità di fabbricazione. L’interazione tra persone e lo scambio di idee permette uno sviluppo di crescita continua e un approccio interdisciplinare tra arte, moda, tecnologia e artigianato. L’obiettivo del progetto è proprio quello di regalare ai giovani un nuovo modo di vestire per il futuro. 

“A-POC è l’acronimo di A Piece Of Cloth, la filosofia alla base del design e del fare di Issey Miyake. Con A-POC ABLE ISSEY MIYAKE, insieme al mio team di ingegneri continuiamo ad esplorare il potenziale del sistema A-POC, sviluppando questa tecnologia innovativa.”

– Yoshiyuki Miyamae

THINKING DESIGN, MAKING DESIGN può essere distinto in due categorie, project types e product types. La prima in riferimento ai progetti di collaborazione con professionisti provenienti da altre discipline artistiche e creative, con l’attenzione volta alla ricerca e ai processi di design, mentre la seconda categoria comprende i prodotti creati con il sistema A-POC, che racchiudono le caratteristiche di versatilità e praticità tanto care alla Maison, rendendo ogni elemento adatto a uno stile ricercato e quotidiano. La nuova serie PROJECT TYPES è stata presentata nella boutique Issey Miyake in Via Bagutta 12. Prevede una collaborazione con l’artista Mr. Miyajima, che incentra la sua ricerca e il suo lavoro sul concetto di tempo e di vita. L’artista impiega in ogni sua opera i numeri dallo 0 al 9, e si concentra su tre concetti filosofici fondamentali: “Continua a cambiare”, “Connette tutto”, e “Non ha fine”. Gli abiti presentano motivi con i numeri di Miyajima, realizzati con una stampa a mano e sviluppata in vari colori; questa collezione è dunque una vera e propria arte da indossare.

 

 

L’exhibition allestita nello store Issey Miyake di Via Bagutta 12 a Milano sarà aperta al pubblico dal 18 al 23 aprile, dalle ore 10 alle ore 19. 

CULTURE

HOW DIRECTORS DRESS

2024.06.20

How Directors Dress si avvale della filosofia dei vestiti per raccontare nuove ed entusiasmanti storie sui registi, le loro vite, i loro film e i tempi in cui sono stati realizzati.

RUNWAY

PRADA UTOPIA

2024.06.17

Miuccia Prada e Raf Simons presentano la collezione Prada Uomo Primavera/Estate 2025 all’interno del Deposito di Fondazione Prada, intrecciando dettagli surreali e riferimenti alla cultura rave per spingerci a mettere in discussione la contingenza delle percezioni.

PHOTOGRAPHY

OUTDOOR FURNITURE

2024.06.13

Outdoor Furniture è il nuovo libro pubblicato da Art Paper Editions dedicato alla pratica fotografica di Pippa Garner, che da cinquant’anni mette in discussione i limiti dei codici e dei linguaggi ritenuti socialmente accettabili.

NEWS

OCCUPARE LO SPAZIO

2024.06.11

Le opere di Donald Judd saranno in mostra da giugno a settembre in occasione di Art Basel: definite dall’interesse di Judd per i materiali e il colore, sottolineano le qualità intrinseche dei loro componenti e la relazione tra parte e insieme.

EXHIBITION

FIVE WAYS TO SEE

2024.06.10

Attraverso linee chiare e colori solidi, La nuova serie di dipinti di Emily Ludwig Shaffer offre una riflessione su come le donne occupino spazi concreti e simbolici.