MANIFESTO

#63

CHANGE OF SPACE

THE WILD SCENT

2023.04.03

LA PANTHÈRE DE CARTIER 

 

Il racconto per la fragranza La Panthère mostra l’eleganza e la forza di carattere che definiscono la pantera, emblema di Cartier, e Vanessa Kirby, nuovo volto della Maison francese. 

Indomabile e selvaggia, la pantera, con il suo fare furtivo ed elegante, è il simbolo indiscusso di Cartier, rappresentando il lato più forte della femminilità: appare per la prima volta nella Maison francese nel 1914, attraverso un’illustrazione che raffigurava una donna e una pantera nera ai suoi piedi, adornata da un collare gioiello. L’immagine suggerisce una figura femminile nuova, libera, potente e raffinata, avvicinandosi molto al carattere del felino con il quale condivide il lato più feroce e sinuoso. La pantera assume un ruolo fondamentale nel mondo del lusso, diventando la vera e propria rappresentazione di Cartier, sottolineando il suo spirito determinato e selvaggio. Jeanne Toussaint è la prima donna scelta da Louis Cartier per simboleggiare il carattere del felino, soprannominandola “La Panthère”; oggi Vanessa Kirby segue le sue orme, diventando la nuova ambasciatrice della Maison francese. L’attrice britannica procede sulla propria strada con determinazione, uno spirito libero che, come la pantera, sente la necessità di indipendenza e di rimanere sé stessa in ogni dove. La Kirby, come nuovo volto della fragranza La Panthère, prende parte ad un racconto in cui la pantera e Cartier si muovono tra astrazione e figurazione, tra reale e soprannaturale.

VANESSA KIRBY FOR LA PANTHÈRE PARFUM.

“Una pantera non muta mai il proprio manto.” 

– Vanessa Kirby

La narrazione si svolge nel cuore della foresta tropicale, dove la pantera è la figura che comanda il sistema, che cammina tra la vegetazione rigogliosa a testa alta, senza paura e senza timore. Allo stesso modo anche Vanessa Kirby, che appare immersa in questo territorio nascosto, guidata solamente dal suo istinto, si trasforma nel suo alter ego, il felino: riflesso della sua personalità predatoria e protettiva al tempo stesso. L’attrice descrive la pantera come l’animale più feroce, indipendente e vulnerabile, facendo riferimento a quest’ultimo come lato più profondo del suo carattere, che rimane celato agli occhi indiscreti degli sconosciuti. Nel racconto l’animale rappresenta l’ambiente selvaggio, sottolineando il forte rapporto con la natura e aprendo un lungo e duraturo dialogo con la figura della donna, che si trova in perfetta armonia con lo spazio che la circonda. La Kirby percepisce la complessità e la purezza della giungla, capace di stimolarla a liberare la sua parte più intima e reale: nelle immagini appare la bellezza più naturale della figura femminile, accompagnata da uno sguardo determinato, misterioso e movimenti eleganti e sinuosi. L’indole selvaggia si ritrova nel potere olfattivo della fragranza, ideata nel 2014 per dare vita a un incontro inedito tra un chypre storico, un muschio animale leggendario e una gardenia freschissima. Il racconto dà al pubblico la possibilità di osservare da vicino il simbolo della Maison Cartier, esplorando il suo temperamento inconfondibile attraverso una figura femminile, alter ego della pantera, per sottolinearne classe e maestosità. 

VANESSA KIRBY FOR LA PANTHÈRE PARFUM.

“Ogni donna racchiude in sé un istinto felino e ogni fiore custodisce nel suo cuore note dall’essenza animale.”

– Mathilde Laurent, Parfumeur della Maison

LA PANTHÈRE PARFUM.

FW24

Libertà creativa

2024.02.28

Una collezione che ripensa al concetto di moda come manifestazione di potere e piena rappresentazione di creatività, che indaga eredità storica e futuro della femminilità. I look della collezione FW24 di Dior trasmettono la forza radiante di una femminilità pluralistica, autonoma e versatile, riattivando quel momento chiave di libertà creativa di cui Miss Dior è l’emblema.

CULTURE

ANNIE ERNAUX E LA FOTOGRAFIA

2024.02.28

In Exteriors (Journal du dehors) Annie Ernaux si immerge nelle interazioni ai margini della vita quotidiana. Le sue parole diventano il fulcro di una riflessione visiva che si dispiega attraverso una selezione di immagini provenienti dalla collezione MEP di Parigi. Queste fotografie si fondono con il testo di Ernaux, creando una narrazione politica e sociale.

NEWS

We Are Not Going Back

2024.02.27

Il nuovo singolo pubblicato da Wolfgang Tillmans è accompagnato da un video diretto dallo stesso artista, utilizzando filmati di 80 anni fa del nonno Karl R. Tillmans, girati a New York nel 1939 e nella Germania occidentale nel 1949.

PARIS

TRASPARENZE

2024.02.27

Tulle, velluto, organza e cigaline; gli indizi un viaggio attraverso la rivoluzione sessuale del Ventunesimo Secolo sotto lo sguardo del Couturier che ha inciso un’epoca. La nuova mostra al museo di Yves Saint Laurent, a Parigi, ricostruisce l’iconica innovazione tessile degli anni Sessanta made by Yves e non solo.

COLLECTION

SPIRIT

2024.02.25

La collezione FW24 di Maximilian Davis è un’interpretazione degli anni ’20 attraverso una lente moderna, particolarmente ispiratrice, ha offerto una nuova prospettiva sull’eleganza e la ribellione di quell’epoca.