MANIFESTO

#63

CHANGE OF SPACE

"FIGURES OF SPEECH"

2022.09.13

Il Brooklyn Museum ospita fino al 29 gennaio 2023 Virgil Abloh: “Figures of Speech”, per ricordare che l’arte non ha limiti e coesiste senza fine.

Il lavoro multidisciplinare dell’artista e designer Virgil Abloh (Rockford, Illinois, 1980-2021, Chicago, Illinois) ha ridisegnato l’intero modo in cui intendiamo il ruolo della moda all’interno dell’arte, del design e della musica nella cultura contemporanea. L’esibizione Virgil Abloh: “Figures of Speech”, organizzata dal Museum of Contemporary Art di Chicago, è la prima mostra dedicata interamente al lavoro di Abloh, abbraccia i due decenni della sua attività, comprese le collaborazioni con l’artista Takashi Murakami, il musicista Kanye West e l’architetto Rem Koolhaas, tra i tanti nomi a cui si è affiancato; materiale di ogni genere del suo brand di moda Off-White e gli item disegnati per la Maison Louis Vuitton. Per l’allestimento al Brooklyn Museum sono stati aggiunti oggetti inediti provenienti dall’archivio dell’artista e una “scultura sociale”, che attinge al background architettonico di Abloh. L’installazione offre uno spazio per incontri e performance ed è progettata a constatazione della storica mancanza di libertà di espressione concessa agli artisti neri nelle istituzioni culturali. “Figures of Speech” ripercorre l’esplorazione di Abloh del potere comunicativo del design. L’uso del linguaggio e delle virgolette rende unico e riconoscibile ogni suo progetto, e trasforma le persone che li utilizzano in figure letterali di un intero discorso. L’artista usa lo sguardo nero per smantellare le strutture tradizionalmente create dai bianchi nella moda, nel design, nell’architettura e nell’arte, ricostruendo un nuovo lavoro attraverso la lente dell’esperienza culturale nera e gli elementi tipici del mondo della strada nel quale è cresciuto. 

Above: “FUNCTIONAL ART,” 2021 Below: “PINK PANTHER,” 2019
T-shirt for Supreme c/o Virgil AblohTM, 2019

PHOTOGRAPHY

OUTDOOR FURNITURE

2024.06.13

Outdoor Furniture è il nuovo libro pubblicato da Art Paper Editions dedicato alla pratica fotografica di Pippa Garner, che da cinquant’anni mette in discussione i limiti dei codici e dei linguaggi ritenuti socialmente accettabili.

OCCUPARE LO SPAZIO

2024.06.11

Le opere di Donald Judd saranno in mostra da giugno a settembre in occasione di Art Basel: definite dall’interesse di Judd per i materiali e il colore, sottolineano le qualità intrinseche dei loro componenti e la relazione tra parte e insieme.

COLLECTION

Sogno di una notte di mezza estate

2024.06.10

La nuova collezione Chanel Coco Beach 2024 scattata da Cass Bird è un’ode alla leggerezza della stagione estiva.

EXHIBITION

FIVE WAYS TO SEE

2024.06.10

Attraverso linee chiare e colori solidi, La nuova serie di dipinti di Emily Ludwig Shaffer offre una riflessione su come le donne occupino spazi concreti e simbolici.

ART

Anne Imhof On non-infinity

2024.06.07

Wish You Were Gay, la nuova mostra dedicata al lavoro di Anne Imhof presso la Kunsthaus Bregenz, esplora il senso di non-infinito, realtà e artificio, caso e destino, nonché assenza e presenza.