MANIFESTO

#63

CHANGE OF SPACE

STUDY OF A CHARACTER

2023.04.11

La collezione Miu Miu FW23 raccontata attraverso le storie intime e gli sguardi intensi dei modelli: Guen Fiore cattura e mostra la loro bellezza a 360 gradi nel backstage dello show. 

Miuccia Prada esplora il processo istintivo del guardare indagando i diversi modi di vedere e il fatto che l’atto di osservare possa trasformare l’oggetto della propria attenzione: la collezione Autunno Inverno 23 di Miu Miu si concentra sulle impressioni di chi guarda e di chi è osservato, proponendo una visione personale e singolare come incipit creativo. Il marchio affronta il punto di vista come un atto d’intervento e invenzione, dove ognuno di noi legge ciò che vede in modo differente, sviluppando diverse osservazioni e riflessioni a riguardo. Guardare è una finestra per pensare: ci soffermiamo su alcuni dettagli piuttosto che altri per via del nostro sguardo, che, anche inconsapevolmente coglie maggiormente quello che vuole vedere, stimolando il nostro istinto a modificare il modo di considerare. Miuccia Prada mentre riflette sulla collezione si lascia guidare dall’istinto, analizzando il gesto e dando importanza all’espressione dei modelli, al modo femminile, e forse anche antico, di tenere la borsa appoggiata all’incavo del braccio piegato, alle piccole ossessioni, ai dettagli e all’attitude. Gli abiti che sfilano in passerella hanno tutti un’aria familiare, dando al pubblico l’impressione di aver già visto singolarmente ogni capo, ma modificando il loro modo di vederli e di percepirli. La tecnica e la materializzazione possono cambiare attivamente il modo in cui leggiamo visivamente gli indumenti e, di conseguenza, come noi li comprendiamo. 

MIU MIU FW23 BACKSTAGE BY GUEN FIORE.
Miu Miu FW23 backstage by Guen Fiore.

“C’è un po’ di eccitazione e di sensualità, ma fondamentalmente penso che dobbiamo vestirci per pensare. E per ricominciare da capo.”

– Miuccia Prada

Durante la sfilata non si trapelano le emozioni delle modelle, che appaiono quasi distaccate, fredde e serie, lasciando i capi come i protagonisti indiscussi della scena. Il pubblico è invitato ad osservare solamente l’ordine e il rigore della passerella, senza soffermarsi sul turbine di emozioni che caratterizza gli attimi che precedono l’uscita in scena. Guen Fiore cattura e mostra la bellezza a 360 gradi del backstage, attraverso scatti capaci di raccontare un storia dal potente impatto visivo. La fotografa italiana mostra la sua visione personale della bellezza seguendo l’approccio “study of a character”, in italiano “studio del personaggio”, ritraendo i soggetti senza veli, smascherati, senza porre limiti al corpo e alle emozioni che provano. Guen descrive il caos del retroscena mostrando i momenti intimi e gli sguardi intensi delle modelle, dando la possibilità al pubblico di assaggiare anche i loro sentimenti e di percepire a fondo il loro rapporto con gli abiti che si vedono in passerella. La leggerezza dei collant colorati e delle gonne quasi trasparenti è in contrasto con le giacche squadrate ed oversize in pelle, creando una differenza di volumi tra la parte superiore e inferiore del corpo. La fotografa racconta i modelli, cattura i loro occhi profondi che parlano attraverso l’immagine e grazie agli abiti indossati riescono ad esprimere ancora di più loro stessi. Le mutande sono protagoniste dei look in sostituzione ai pantaloni, nelle stesse tonalità dei cardigan e delle calze: un’immagine che esprime un’attitude femminile, esplorando il modo in cui le donne affrontano la connessione tra abito e pensiero. Guen Fiore trasforma il caos del backstage di Miu Miu in una storia profonda che avvia un dialogo infinito tra la modella e il capo, restituendo una prospettiva chiara della collezione. 

Miu Miu FW23 backstage by Guen Fiore.
Miu Miu FW23 backstage by Guen Fiore.

LIVE STREAMING

DIOR

2024.04.15

Tune in for the unveiling of Dior Fall 2024 by Maria Grazia Chiuri live from New York, and find the collection in boutiques and online from April 25th.

METROPOLITAN NOCTURNES

2024.04.15

Traendo ispirazione dal suggestivo lavoro di Philip-Lorca DiCorcia, Metropolitan Nocturnes – la nuova campagna Versace Jeans Couture – racconta le vite intrecciate di quattro individui distinti. Ogni personaggio naviga l’interazione che nasce dall’energia di Miami e i propri paesaggi interiori.

COLLECTION

Exceptional Frenchness

2024.03.12

Hedi Slimane bilancia alla perfezione il raffinato con il casual. Le giacche da equitazione in tweed reinventano i codici Celine, mentre i trench romantici alleggeriscono gli spazi di Salle Pleyel.

SAINT LAURENT

GARBO MASCHILE

2024.03.06

Anthony Vaccarello rivisita i classici maschili con un tocco contemporaneo. I completi sono ampi, morbidi, staccati dal corpo, spesso in stoffe leggere e trasparenti, a volte impiegate a più strati. Il georgette e il satin di Saint Laurent sono avvolti da una palette cromatica ombrosa.

FASHION

Eternal Sunshine of the Spotless Mind

2024.03.06

Miu Miu esplora il nostro personale vocabolario vitale. Aprono la collezione una varietà di interpretazioni delle uniformi e degli abiti classici; sfilano chirurghi, assistenti, insegnanti, cameriere. La giovinezza dark di Miuccia Prada è incapsulata nelle proporzioni contratte e nei colori a contrasto. Un preludio futuristico introduce lo spettatore alle complessità della memoria umana.