MANIFESTO

#63

CHANGE OF SPACE

UN RITUALE CONTEMPORANEO

2023.07.05

Text by Lucrezia Sgualdino

La collezione Dior Haute Couture Autunno Inverno 2023-2024 sottolinea gli elementi sartoriali archetipi della Maison, rivisitati secondo un minimalismo incontaminato che rimanda all’architettura classica e una delicatezza pura che viene ripresa nei dettagli. 

L’idea portata in scena per questa nuova collezione Haute Couture conferisce una forma e una temporalità propria alla narrazione, in cui la storia e l’eccellenza si fondono ad aspetti e valori moderni e visionari. Il presente di Maria Grazia Chiuri per Dior sottolinea la creazione della sartoria in un’atmosfera visivamente interessante e coinvolgente, a tratti mitologica e celestiale. L’ispirazione principale si rifa alla potente semplicità del mondo greco-romano, a livello di costume, di storia, di società e di architettura, portando in scena una visione di classicismo che risulta essere estremamente ed eternamente attuale. Una compostezza che svela e allo stesso tempo nasconde, un trionfo di meticoloso lavoro materico, una donna che si definisce sofisticata e raffinata.

“La narrazione è un atto politico e la semplicità è la più complessa delle creazioni.”

– Maria Grazia Chiuri

L’abito Dior viene sapientemente rivisitato: le giacche vengono abbinate a gonne e abiti, lasciando da parte il puro formalismo estetico per fare spazio alla vera modernità. Gli archetipi dell’heritage della maison sono la tunica, il peplo, la mantella e la stola. Le silhouette sono verticali e le scarpe basse sembrano rendere le modelle fluttuanti in un défilé dall’aspetto onirico. La palette colori scelta riprende i toni del bianco, beige, argento e oro pallido. Giochi di trasparenze, volumi e linee donano grande movimento e dinamicità alla collezione, se le prime svelano l’aspetto sensuale della donna, le strutture apparentemente più rigide ne descrivono caratteristiche di forza, sicurezza e potere. I materiali scelti sono unici e d’inestimabile valore, resi ancor più interessanti e preziosi da pizzi, ricami e bordature di ogni genere, intarsi e applicazioni gioiello. Le modelle compongono una sequenza ieratica, come a impersonificare imponenti divinità che governano il mondo intero. 

Maria Grazia Chiuri perpetua in ogni proposta il culto della dea e ne reinterpreta gli emblemi fondanti dell’antichità, del mito e della storia. L’intera sfilata diventa un rituale contemporaneo, che illustra la forza e la fragilità della femminilità. I viaggi in giro per il mondo delle ultime collezioni Dior hanno continuato ad arricchire il bagaglio culturale della direttrice creativa, che questa volta decide di parlare direttamente da Parigi a tutte le donne. Riprendendo il passato, ci guida qui verso una visione di futuro sensibile ed essenziale. 

DIOR

LIVE STREAMING

2024.06.20

Live from Paris, experience #KimJones’ latest vision for #DiorSummer25.

LOUIS VUITTON GOES DIPLOMATIC

2024.06.19

Sul tetto della Maison dell’Unesco la nuova collezione Louis Vuitton Uomo SS25 esplora molteplici sottogeneri della moda maschile. Visioni macro e micro del colore giocano con la costruzione e de-costruzione del superficiale.

COLLECTION

Gucci pursues freedom

2024.06.18

Nella nuova collezione Gucci SS25, presentata tra le pareti di Spazio Cuore – Triennale Milano, stampe tropicali e dettagli utility si fondono con il tema del surf. Morbide silhouette giocano tra vivacissime turbolenze cromatiche e la precisione del taglio.

RUNWAY

Fendi honors
its legacy

2024.06.16

La collezione SS25 targata Fendi è l’epitome della moda maschile contemporanea: lunghe camicie con cravatte in seta sono sotto alle giacche estive, tagli asimmetrici si sbottonano lungo la spalla per creare una modularità ariosa.

FASHION

Duality by Dsquared2

2024.06.15

Per la nuova Spring/Summer 25, Dsquared2 esplora una collezione di rinnovata dualità in passerella. Chiffon trasparenti e lacci in pelle sono un inno teatrale al desiderio tra i maestosi spazi del Teatro Lirico Giorgio Gaber di Milano.