MANIFESTO

#63

CHANGE OF SPACE

UN RITUALE CONTEMPORANEO

2023.07.05

Text by Lucrezia Sgualdino

La collezione Dior Haute Couture Autunno Inverno 2023-2024 sottolinea gli elementi sartoriali archetipi della Maison, rivisitati secondo un minimalismo incontaminato che rimanda all’architettura classica e una delicatezza pura che viene ripresa nei dettagli. 

L’idea portata in scena per questa nuova collezione Haute Couture conferisce una forma e una temporalità propria alla narrazione, in cui la storia e l’eccellenza si fondono ad aspetti e valori moderni e visionari. Il presente di Maria Grazia Chiuri per Dior sottolinea la creazione della sartoria in un’atmosfera visivamente interessante e coinvolgente, a tratti mitologica e celestiale. L’ispirazione principale si rifa alla potente semplicità del mondo greco-romano, a livello di costume, di storia, di società e di architettura, portando in scena una visione di classicismo che risulta essere estremamente ed eternamente attuale. Una compostezza che svela e allo stesso tempo nasconde, un trionfo di meticoloso lavoro materico, una donna che si definisce sofisticata e raffinata.

“La narrazione è un atto politico e la semplicità è la più complessa delle creazioni.”

– Maria Grazia Chiuri

L’abito Dior viene sapientemente rivisitato: le giacche vengono abbinate a gonne e abiti, lasciando da parte il puro formalismo estetico per fare spazio alla vera modernità. Gli archetipi dell’heritage della maison sono la tunica, il peplo, la mantella e la stola. Le silhouette sono verticali e le scarpe basse sembrano rendere le modelle fluttuanti in un défilé dall’aspetto onirico. La palette colori scelta riprende i toni del bianco, beige, argento e oro pallido. Giochi di trasparenze, volumi e linee donano grande movimento e dinamicità alla collezione, se le prime svelano l’aspetto sensuale della donna, le strutture apparentemente più rigide ne descrivono caratteristiche di forza, sicurezza e potere. I materiali scelti sono unici e d’inestimabile valore, resi ancor più interessanti e preziosi da pizzi, ricami e bordature di ogni genere, intarsi e applicazioni gioiello. Le modelle compongono una sequenza ieratica, come a impersonificare imponenti divinità che governano il mondo intero. 

Maria Grazia Chiuri perpetua in ogni proposta il culto della dea e ne reinterpreta gli emblemi fondanti dell’antichità, del mito e della storia. L’intera sfilata diventa un rituale contemporaneo, che illustra la forza e la fragilità della femminilità. I viaggi in giro per il mondo delle ultime collezioni Dior hanno continuato ad arricchire il bagaglio culturale della direttrice creativa, che questa volta decide di parlare direttamente da Parigi a tutte le donne. Riprendendo il passato, ci guida qui verso una visione di futuro sensibile ed essenziale. 

IL CODICE GIVENCHY

2024.03.01

Dai completi sartoriali agli abiti da sera, ogni pezzo è arricchito da dettagli che richiamano l’eredità della Maison. Una sinfonia cromatica cinematografica, dal nero al blu navy, conferisce alla collezione la tipica audacia Givenchy mentre scollature grafiche e formalità sartoriale plasmano una silhouette distintiva.

POWER IS OUTSPOKEN

2024.02.28

Un elegante senso di potere pervade l’ultima sfilata Saint Laurent. C’è una dualità che unisce eleganza e provocazione, una convergenza carnale tra abito e corpo. Rivisitando i codici di Yves, bluse, camicie, gonne ultra-aderenti e abiti in seta culminano in un potentissimo immaginario estetico.

FW24

Libertà creativa

2024.02.28

Una collezione che ripensa al concetto di moda come manifestazione di potere e piena rappresentazione di creatività, che indaga eredità storica e futuro della femminilità. I look della collezione FW24 di Dior trasmettono la forza radiante di una femminilità pluralistica, autonoma e versatile, riattivando quel momento chiave di libertà creativa di cui Miss Dior è l’emblema.

FALL/WINTER 24

IMPALPABILI VISIONI

2024.02.26

Armani opta una palette di tonalità gioiello e un’inedita enfasi sul nero. L’attenzione ai dettagli ricamati sposa un’eleganza semplice, mentre un messaggio di poesia e speranza passa attraverso i contorni dei fiori d’inverno.

Jil Sander

Linee semplici, massimo impatto

2024.02.25

La collezione FW24 di Jil Sander abbonda di silhouette arrotondate e linee morbide, ma con carattere. L’equilibrio tra forma e comfort riempie i cappotti avvolgenti e i dettagli sartoriali: ogni capo riflette una ricerca costante di sofisticazione senza sforzo.