MANIFESTO

#63

CHANGE OF SPACE

Chanel

2021.12.15

TEXT BY Guia Ortolani

In occasione della collezione Pre-Fall 22, la direttrice creativa Virginie Viard celebra l’arte della manualità con la collezione annuale dedicata ai laboratori specializzati di Chanel.

Le collezioni Chanel Métiers d’Art sono sempre una straordinaria celebrazione delle infinitamente precise e abili mani degli artigiani che realizzano tutti i ricami, le piume, le pieghe, le scarpe, i cappelli e i gioielli, ognuno di questi provenienti da Francia, Italia, Spagna e Scozia. Attraverso un dialogo creativo, l’insieme del savoir-faire mozzafiato costantemente reinventato dagli artigiani contribuisce a rendere ogni creazione un pezzo eccezionale. Interpretando il marchio Chanel attraverso ricami simili a graffiti con perline colorate di Lesage, Virginie Viard evidenzia la logomania diffusa tra la Gen Z. Molto in stile Chanel sono le giacche in tweed con maniche di felpa, le maxi gonne con spacco, i cardigan e la minigonna a pieghe con la doppia C. I riferimenti di Viard agli anni ’80 sono abbastanza evidenti nei jeans oversize e nelle giacche strutturate, e in maniera ancora più lampante sugli accessori, cinture pesanti, collane lunghe stratificate e borse crossbody colorate.

“La collezione 2022 Métiers d’Art è molto metropolitana ma sofisticata, con giacche in tweed in maniche di felpa, ricami stile graffiti con perline colorate di Lesage, voluminosi bermuda in maglia viola o blu e cappotti casual portati aperti”.

-Virginie Viard

Oltre ai riferimenti retrò della collezione, la scelta di tshirt cropped e pantaloni loose è un chiaro indicatore del fatto che Viard sia al passo con le tendenze attuali, proponendo anche un contemporaneo completo di top e leggings color cammello abbinati a un sofisticato mantello e a diversi bangles, baggy jeans con elastico in vita, e voluminosi outfit con bermuda in maglia. Una selezione di gonne nere trasparenti, abbinate a décolleté e mocassini Mary-Jane, è la conferma dell’attitude ludica e caratteristica della Direttrice Creativa. La minuziosità e i dettagli della collezione Métiers d’Art si sono uniti ad un design apparentemente casual e leggero, non solo per lo sfarzoso red carpet, ma anche per una quotidianità all’insegna del lusso. In occasione di questa stagione Virginie Viard ha svelato le19M, il nuovo edificio dedicato ai laboratori degli artigiani della maison, dove ha presentato la sua collezione all’interno della stessa architettura che ne aveva plasmato i tagli e i motivi. La super moderna eleganza industriale del cemento grigio era lo sfondo perfetto per un’altra unica e straordinaria collezione Chanel.

“La maggior parte dei ricami sono ispirati alla struttura stessa dell’edificio, come quelli molto grafici di Montex, in paillettes argentate”.

-Virginie Viard

LIVE STREAMING

DIOR

2024.04.15

Tune in for the unveiling of Dior Fall 2024 by Maria Grazia Chiuri live from New York, and find the collection in boutiques and online from April 25th.

FW24

Libertà creativa

2024.02.28

Una collezione che ripensa al concetto di moda come manifestazione di potere e piena rappresentazione di creatività, che indaga eredità storica e futuro della femminilità. I look della collezione FW24 di Dior trasmettono la forza radiante di una femminilità pluralistica, autonoma e versatile, riattivando quel momento chiave di libertà creativa di cui Miss Dior è l’emblema.

COLLECTION

SPIRIT

2024.02.25

La collezione FW24 di Maximilian Davis è un’interpretazione degli anni ’20 attraverso una lente moderna, particolarmente ispiratrice, ha offerto una nuova prospettiva sull’eleganza e la ribellione di quell’epoca.

BOTTEGA VENETA

Resilienza

2024.02.25

Come il paesaggio bruciato che offre la sua dura ma fertile terra, la collezione FW di Bottega Veneta invita alla riflessione e alla speranza. È una testimonianza della forza interiore che emerge dalla prova del fuoco, trasmettendo un messaggio di resilienza e di rinascita mentre si affrontano le sfide della vita.

MILANO

Eleganza e Tradizione

2024.02.24

Per celebrare e rinnovare l’invito ad un dialogo aperto con la città di Milano, Loro Piana FW24 ribadisce il suo linguaggio delicato e pacato di fare moda, un metodo Loro Piana, cioè la ricerca assoluta verso la coerenza della storia del prodotto e soprattutto un’idea di moda sostenibile e affidabile.