MANIFESTO

#63

CHANGE OF SPACE

DRIVE-AWAY DOLLS

2024.03.07

Drive-Away Dolls è il primo debutto da solista di Ethan Coen. Ambientato nel 1999, il film cattura l’essenza del suo tempo, dalla musica, alla moda, all’ode dei più famosi bar della scena LGBTQ+ della East Coast.

Drive-Away Dolls è il debutto da solista di Ethan Coen in collaborazione con la moglie e redattrice Tricia Cook, con la quale lavorò già in passato per la post-produzione del documentario d’archivio Jerry Lee Lewis: Trouble in Mind. Quello di Drive-Away Dolls potrebbe definirsi un road movie alla Thelma e Louise, una storia criminale e ironica, ricca di sfumature lgbtq+. Provenienti da una famiglia agiata e culturalmente ricca con radici ashkenazite, i Fratelli Coen raramente hanno esplorato nel loro lavoro cinematografico le proprie origini ebraiche, fatta eccezione per A Serious Man, un film semi-autobiografico che narra le vicende di un timido professore universitario che, riflettendo sulla propria vita e le origini polacche, cerca di risolvere i suoi dilemmi personali. In linea con il fratello Joel, anche Ethan, nel suo nuovo lavoro, si focalizza sulla psicologia dei vari personaggi, affrontando con la consueta ironia una serie di temi complessi, dalla sessualità delle due protagoniste all’ignoto rappresentato da una misteriosa valigetta, sottolineando il viaggio come mezzo di fuga dalla realtà e dalle sfide quotidiane.

“Ethan Cohen— he’s a bucket list director [for me], and just one of the greatest of all time. Before I’d even read the script I was super, super excited to hear that there was one. And then, yeah, it was just awesome. I just was knocking at the door”.

– Margaret Qualley

Curlie’s Drive Away.
Pennsylvania’s most trusted name in car delivery.

Drive-Away Dolls è una storia in cui le persone non possono necessariamente connettersi, non ci sono smartphone e non c’è volutamente nessuna traccia di tecnologia. Ambientato nel 1999, il film cattura l’essenza del suo contesto nel momento in cui i personaggi si riuniscono in un lesbian bar sulla East Coast, circondati dai ritmi pulsanti della musica electro-pop e immersi nella moda di un secolo libero e sfrontato. La storia principale è incentrata su Jamie, spirito libero e disinibito che si lamenta per l’ennesima rottura con una fidanzata, e la timidissima Marian, che ha disperatamente bisogno di lasciarsi andare.  In cerca di un nuovo inizio, il duo intraprende un viaggio improvvisato Filadelfia a Tallahassee, in Florida, attraversano il Paese in auto, visitando tutti i locali lesbo della East Coast. Le cose si complicano quando, lungo la strada, incrociano un gruppo di criminali improvvisati. Insieme, Cooke e Coen sembrano essersi divertiti parecchio. Prendendo una direzione ampia e priva di freni, il cast del film è composto da Margaret Qualley nei panni di Jamie, Geraldine Viswanathan nel ruolo di Marian, Beanie Feldstein che interpreta Sukie, Colman Domingo il comandante, Pedro Pascal come Santos e Matt Damon nei panni del senatore Channel.

BIENNALE

THE NAUMACHIA BALL

2024.04.22

Sabato 20 aprile si è svolto il Naumachia Ball di Dior a Venezia, un terzo capitolo che segue il grande successo del Ballo del Tiepolo a Palazzo Labia del 2019 e del Ballo dell’Opera al Gran Teatro La Fenice del 2022.

VENICE

JE EST UN AUTRE

2024.04.22

L’Espace Louis Vuitton Venezia ha annunciato l’apertura di una nuova mostra Je Est Un Autre dell’artista francese Ernest Pignon-Ernest, evento collaterale della sessantesima Esposizione Internazionale d’Arte – La Biennale di Venezia.

DESIGN

A RADICAL THINKER

2024.04.19

La mostra Nice to See You, allestita tra gli spazi della Biblioteca Ambrosiana, è una dei più grandi omaggi alla vita e alla carriera di Gaetano Pesce. A essere esposti sono oggetti dal doppio significato, quello dell’utile e quello del far pensare.

BIENNALE

MATERIALE E IMMATERIALE

2024.04.19

Monte di Pietà, la nuova mostra di Fondazione Prada a Venezia, esplora il concetto di debito come radice della società umana e veicolo primario attraverso cui vengono esercitati il potere politico e quello culturale.

MDW

MORBIDE GEOMETRIE

2024.04.19

Poliform entra in scena attraverso una proposta completa del concetto di spazio, sempre più elegante e ricercato. Jean-Marie Massaud, Emmanuel Gallina e, per la prima volta, Stefano Belingardi Clusoni firmano le principali novità di prodotto.